Vai ai contenuti

il Vino del 190°

la "Donizetti" > la Banda nella Storia > l'Album dei ricordi > 190° anniversario - 2013
 
 
         
190 bottiglie per i 190 anni di fondazione del   “Premiato Corpo Musicale Gaetano Donizetti”
       
 
   
L’idea di Roberta Galli  di utilizzare le due damigiane di vino   offerte dalla signora Franca Arosio al Premiato Corpo Musicale Gaetano   Donizetti, per omaggiare in cambio di un piccolo contributo i suoi   sostenitori, in occasione dei festeggiamenti del 190 esimo di fondazione del   Corpo Bandistico, è stata realizzata anche grazie alla collaborazione avuta,   da Galli Roberta, dal signor Longhi Giuseppe.
       
 
         
L’idea un po’ bizzarra consisteva nell’imbottigliare   le due damigiane di vino bianco FRIULANO, per un totale di 108 litri, in 144   bottiglie da 0,75 litri ciascuna, etichettandole con la foto storica della Società   Filarmonica di Calolzio, foto realizzata nella seconda metà   dell’Ottocento, con molta probabilità in località Cornello.
       
 
         
Successivamente tale idea è stata arricchita dal   pensiero di Galli Martino di giungere a 190 bottiglie di vino complessive,   pari agli anni di fondazione del Premiato Corpo Musicale, e di provvedere   alla numerazione dalla numero 1 alla numero 190, dove la bottiglia numero 1   corrisponde all’anno 1823: anno di fondazione della Donizetti,   e la bottiglia numero 190, all’anno 2013: attuale anno di festeggiamenti.
       
 
         
Le 46 bottiglie mancanti sono state realizzate con   vino rosso RABOSO, queste portano la numerazione che cade:
       
 
         
       
 
         
- nell’anniversario del   quinquennio, quindi la bottiglia numero 5, 10, 15, e così via, fino alla 190;   
  
       
 
         
- nell’anno di fondazione: la   bottiglia numero 1;
  
       
 
         
- oltre a 10 bottiglie   commemorative di eventi degli di nota che hanno visto il Premiato Corpo   Musicale protagonista. Con tali eventi è possibile raccontare la storia quasi   bicentenaria della nostra Banda:
  
       
 
         
o anno 1859   (bottiglia numero 36): che commemora il passaggio del generale Giuseppe   Garibaldi e dei suoi cacciatori nel territorio calolziese;
  
       
 
         
o anno 1863   (bottiglia numero 40): che ricorda l’inaugurazione del tronco ferroviario   Bergamo – Lecco;
       
 
 
 
         
       
 
         
o anno 1934   (bottiglia numero 111): anno in cui, al Concorso Bandistico “Città di Monza”,   il Gruppo Bandistico vinse il Primo Premio e dal quel giorno si presenterà   come “Premiato Corpo Musicale”;
  
       
 
         
o anno 1949   (bottiglia numero 126): anno in cui al Concorso Bandistico “Città di Sesto   San Giovanni”, il Premiato Corpo Musicale Donizetti vinse il secondo premio;
  
       
 
         
o anno 1962   (bottiglia numero 139): ricorda la deposizione della grande statua in bronzo   di Sua Santità Papa Giovanni XXIII, posta in cima alla scalinata del Santuario   della Madonna del Bosco ad Imbersago;
  
       
 
         
o anno 1965   (bottiglia numero 142): il Corpo Musicale è invitato al raduno organizzato   dall’Associazione Musicale Bande Italiane, tenutosi nella città di Verona;
  
       
 
         
o anno 1991   (bottiglia numero 168): il Corpo Bandistico si reca a Roma partecipando   all’Udienza del Santo Padre Giovanni Paolo II in sala Nervi, alla cui   presenza esegue il dolce brano “Madonna di Czestochowa”;
  
       
 
         
o anno 1993   (bottiglia numero 170): inaugurazione e benedizione del Monumento presso il   Cimitero Maggiore di Calolzio, alla memoria dei musicanti, dirigenti e   sostenitori scomparsi nel corso degli anni;
  
       
 
         
o anno 1998   (bottiglia numero 175): anno in cui il Premiato Corpo Musicale ha ricevuto   dal Comune di Calolziocorte il premio di San Martino, quale riconoscimento   per aver dato lustro al Comune in Italia e all’Estero;
  
       
 
         
o anno 2000   (bottiglia numero 177): partecipazione della Donizetti al Giubileo del 2000 a   Roma, in occasione della visita del Vescovo di Bergamo Roberto Amadei.
       
 
 
         
       
 
         
       
 
         
       
   
Domenica 14 luglio 2013 – Piccolo Chiostro  –Monastero del Lavello: Concerto del “Premiato Corpo Musicale Gaetano  Donizetti”
 
   
 
   
Buon pomeriggio a tutti,
 
   
con l’esecuzione dell’Inno Nazionale, il Premiato  Corpo Musicale Gaetano Donizetti ha voluto dare a tutti Voi il benvenuto a  questo concerto, organizzato grazie anche alla collaborazione del Comune di  Calolziocorte e dell’Associazione Bande Bergamasche.
 
   
Questo è il terzo Concerto che il Premiato Corpo  Musicale, in occasione dei 190 anni dalla sua fondazione, offre al nostro  Territorio.
 
   
Nel primo semestre dell’anno di festeggiamenti è  importante ricordare il RADUNO BANDISTICO che si è tenuto con grande  successo, domenica 9 giugno, presso l’Oratorio di Calolzio, e che ha visto la  partecipazione dei complessi bandistici con i quali la Donizetti ha un  rapporto di reciproca collaborazione.
 
   
Un evento che caratterizzerà nella sua durata questo  anniversario è rappresentato dal vino del 190 esimo, omaggio che il Premiato  Corpo Musicale Donizetti vuole offrire ai suoi sostenitori in cambio di un  piccolo contributo.
 
   
Si tratta di un’idea un po’ bizzarra, nata da un  collage di idee di sostenitori, collaboratori e musicanti, di creare 190  bottiglie di vino numerate ed etichettate, a ricordo dei 190 anni di fondazione.  
 
   
L’etichetta riporta la foto storica della Società  Filarmonica di Calolzio, che risale alla foto seconda metà dell’Ottocento,  scattata con molta probabilità in località Cornello.
 
   
L’iniziativa, grazie alla numerazione delle singole  bottiglie, ci permette di ripercorrere la storia, quasi bicentenaria, del  nostro Complesso Bandistico.
 
   
Infatti:
 
   
 
- La bottiglia numero 1,  corrisponde all’anno 1823: anno di fondazione per opera di don Antonio  Cittadini e dell’allora deputato Giovanni Scola;
 
 
   
- La bottiglia numero 190,  rappresenta il corrente anno di festeggiamenti;
 
   
poi abbiamo tra le bottiglie, le 10 bottiglie  commemorative di eventi degli di nota che hanno visto il protagonismo della  Donizetti.  
 
   
Tra le più importanti sono da ricordare:  
 
   
 
o La bottiglia numero 36, che corrisponde all’anno 1859 che commemora  il passaggio del generale Giuseppe Garibaldi e dei suoi cacciatori nel  territorio calolziese;
 
 
   
o La bottiglia numero 40, relativa all’anno 1863 che ricorda  l’inaugurazione del tronco ferroviario Bergamo – Lecco.
 
   
Continuando nella storia e arrivando ai giorni  nostri, ricordiamo:
 
   
 
   
o La bottiglia numero 111, anno 1934, anno in cui al Concorso  Bandistico “Città di Monza”, il Gruppo Bandistico vinse il Primo Premio e dal  quel giorno si presenterà come “Premiato Corpo Musicale”;
 
 
   
o La visita a Roma, avvenuta nell’anno 1991, è ricordata dalla  bottiglia numero 168, con la partecipazione all’Udienza del Santo Padre  Giovanni Paolo II in sala Nervi, alla cui presenza esegue il dolce brano “Madonna  di Czestochowa”;
 
   
infine, da menzionare è la bottiglia numero 176, che  ricorda l’anno 1999, anno in cui  il  Premiato Corpo Musicale ha ricevuto dal Comune di Calolziocorte il premio di  San Martino, quale riconoscimento per aver dato lustro al Comune in Italia e  all’Estero.
 
   
Ovviamente ognuno di noi con l’offerta per una  bottiglia può personalizzare la numerazione all’evento più caratterizzante  della propria vita.
 
   
Le bottiglie sono qui a Vostra disposizione.
 
   
Entriamo ora nel merito del nostro concerto che è  suddiviso in due parti:
 
   
 
- La prima parte è dedicata a tre  grandi compositori del romanticismo europeo: Errico Petrella, Giuseppe Verdi  e Richard Wagner, in cui quest’anno è ricordato il bicentenario dalla loro  nascita.
 
 
   
- Mentre la seconda parte vi  offre brani di musica leggera dal sapore estivo.
 
Premiato Corpo Musicale
Gaetano Donizetti 1823
corso Dante 18
23801 Calolziocorte (Lecco)
homepage
Torna ai contenuti